Introduzione

Il glutatione è una molecola antiossidante cruciale per il funzionamento del nostro corpo. La notevole importanza è testimoniata dalla sua presenza in quasi tutte le cellule e dai numerosi benefici che offre per la salute.

In questo articolo, esploreremo le ragioni per cui prendere il glutatione, il suo ruolo nel corpo, le precauzioni necessarie, come scegliere il giusto integratore di glutatione e molto altro.

Perché prendere il glutatione?

Assumere il glutatione sottoforma di integratore può essere una scelta saggia per prenderci cura della nostra salute. Il glutatione è la più importante difesa cellulare che consente all’organismo di prevenire e combattere infezioni e malattie.

Il glutatione può, inoltre, aiutare il nostro corpo a combattere i danni provocati da stress e sostanze nocive con cui ogni giorno entriamo a contatto: inquinamento, fumo, raggi ultravioletti, farmaci, emulsionanti e conservanti. Proprio in virtù di questa azione ‘’detossificante’’ protegge le cellule dall’invecchiamento precoce, prevendo al contempo i disturbi ad esso correlati.

integratori naturali glutatione

Cosa fa nel corpo?

Il glutatione è un antiossidante che nel nostro corpo agisce come uno scudo per combattere l’azione negativa dei radicali liberi, molecole molto reattive prodotte dalle cellule dell’organismo durante le reazioni metaboliche. La produzione di radicali liberi può anche essere la conseguenza dell’esposizione a fattori ambientali come fumo di sigaretta, raggi del sole, radiazioni, sostanze chimiche e diversi farmaci.

A caratterizzarli è l’assenza di uno o più elettroni, che cercano di compensare reagendo con altre molecole – come il DNA e altre componenti cellulari – proprio sottraendo loro degli elettroni. Tale fenomeno è stato associato all’invecchiamento e a diverse patologie, tra cui tumori, la Malattia di Parkinson, il morbo di Alzheimer, cataratta e aterosclerosi.

Inoltre, il glutatione svolge un ruolo essenziale nel supportare il fegato nel suo lavoro di detossificazione, aiutandolo ad eliminare le tossine accumulate nel corpo. È coinvolto anche nella sintesi delle proteine e nella regolazione del sistema immunitario.

Egli fa sì che tutti i componenti del sistema immunitario siano forti e funzionino in modo efficiente; infatti, senza l’interazione con il GSH il sistema immunitario rimane debole e sbilanciato.

Chi non può prenderlo?

Non ci sono restrizioni specifiche riguardo a chi può assumere il glutatione come integratore. Tuttavia, come per qualsiasi integratore o trattamento, è sempre consigliabile consultare un medico prima di iniziare l’assunzione, specialmente se si soffre di condizioni mediche preesistenti o si seguendo una terapia particolare.

Cosa riduce il glutatione?

Alcuni fattori possono ridurre i livelli di glutatione nel corpo. Tra questi ci sono lo stress ossidativo, l’inquinamento ambientale, una dieta squilibrata, l’uso eccessivo di farmaci, l’invecchiamento e alcune malattie croniche (steatosi epatica, epatiti, diabete, obesità, ecc.).

Mantenere uno stile di vita sano, che include una dieta ricca di frutta e verdura, può aiutare a mantenere ottimali i livelli di glutatione.

Come scegliere il glutatione?

Quando si sceglie un integratore di glutatione, è importante considerare la quantità di principio attivo presente nel prodotto e la forma di somministrazione. Il glutatione orosolubile può essere una buona opzione, in quanto può essere meglio assorbito dall’organismo rispetto ad altre forme. Inoltre, è consigliabile selezionare integratori antiossidanti prodotti da aziende affidabili, che utilizzino ingredienti di alta qualità che siano sottoposti a rigorosi controlli di qualità.

Un esempio di un prodotto di alta qualità è proprio il NUTRA 3 ACTION di NUTRA-BE, che insieme alla vitamina C e al Coenzima Q10 ha un triplo effetto antiossidante.

Quanti tipi di glutatione ci sono?

Esistono diversi tipi di integratori di glutatione disponibili sul mercato. Tra i più comuni si trovano il glutatione ridotto, il glutatione orale, il glutatione orosolubile e il glutatione liposomiale. Ognuno di essi ha caratteristiche diverse in termini di biodisponibilità e modalità di assorbimento nell’organismo.

È consigliabile consultare un professionista della salute o un nutrizionista per determinare quale forma di glutatione sia più adatta alle proprie esigenze.

Cosa succede se assumo glutatione?

L’assunzione di glutatione come integratore può contribuire a mantenere un equilibrio delle riserve antiossidanti nel corpo e sostenere vari processi biologici. Tuttavia, gli effetti possono variare da persona a persona.

Alcune persone possono sperimentare benefici come un miglioramento delle difese immunitarie, una maggiore energia e una pelle più sana e luminosa. È importante notare che i risultati possono richiedere tempo e l’assunzione di glutatione dovrebbe essere costante e associata ad uno stile di vita sano.

Qual è il momento migliore per assumere il glutatione?

Non esiste un momento specifico migliore per assumere il glutatione. Tuttavia, è consigliabile seguire le indicazioni riportate sull’etichetta del prodotto o consultare un professionista della salute per determinare il dosaggio e la frequenza ottimali per le proprie esigenze individuali.

integratori naturali glutatione

A cosa fa bene il glutatione?

Tra i principali benefici rientrano la protezione delle cellule dai danni provocati dallo stress ossidativo, il supporto alla funzione immunitaria, la promozione della detossificazione, il mantenimento della salute del fegato e il sostegno al benessere generale.

Quante pastiglie di glutatione al giorno?

Il dosaggio di glutatione può variare a seconda del prodotto e delle esigenze individuali. È consigliabile seguire le indicazioni riportate sull’etichetta del prodotto o consultare un professionista della salute per determinare il dosaggio adeguato. Generalmente un supplemento di almeno 100-150 mg/die è necessario per far si che il glutatione possa apportare benefici ed proteggere il nostro organismo.

Meglio il glutatione o l’astaxantina?

Sia il glutationeche l’astaxantina sono potenti antiossidanti che offrono benefici per lasalute. Tuttavia, le loro azioni e i loro meccanismi di azione sono diversi. Il glutatione svolge prevalentemente un azione anti-invecchiamento e protettiva. Non è possibile stabilire quale sia migliore in assoluto, in quanto dipende dalle specifiche esigenze e condizioni di ogni individuo.

 

integratori naturali glutatione

Il glutatione può essere trovato in vari alimenti, ma le fonti più ricche di questa molecola sono spesso gli alimenti ad alto contenuto di zolfo. Tra le migliori fonti alimentari di glutatione ci sono:

  • aglio, cipolle
  • broccoli, cavolfiore, spinaci, asparagi e avocado
  • peperoni, funghi, patate, carote

Consumare una dieta ricca di frutta e verdura fresca può contribuire a fornire al corpo una buona quantità di glutatione attraverso l’alimentazione.

Come aumentare il glutatione in modo naturale?

Oltre a consumare alimenti ricchi di glutatione, ci sono altri modi per aumentare i livelli di glutatione in modo naturale. Una strategia è favorire la produzione endogena di glutatione, assicurandosi di avere una dieta bilanciata e ricca di antiossidanti, compreso il selenio, che è un cofattore essenziale per l’enzima coinvolto nella sintesi del glutatione.

Anche garantire buoni livelli di vitamina Cvitamina E è utile, in quanto queste vitamine sono capaci di rigenerare il glutatione dopo che questo ha svolto la sua azione, mantenendo così lo stato antiossidante delle cellule a un livello in cui possono evitare le mutazioni dannose.

Inoltre, ridurre l’esposizione a sostanze tossiche come il fumo di sigaretta, l’alcol e l’inquinamento può aiutare a preservare i livelli di glutatione nel corpo.

Quali sono gli effetti collaterali del Glutatione?

Nella maggior parte dei casi, il glutatione è considerato sicuro e non sono stati riportati effetti collaterali significativi. Tuttavia, in alcune persone potrebbero verificarsi disturbi gastrointestinali transitori come nausea, diarrea o mal di stomaco.

In rari casi, potrebbero verificarsi reazioni allergiche. È sempre consigliabile seguire le indicazioni riportate sull’etichetta del prodotto e consultare un medico in caso di preoccupazioni o effetti indesiderati.

Conclusione

Il glutatione è un antiossidante essenziale per preservare correttamente le funzioni del nostro corpo e proteggerlo dall’invecchiamento. Prendere il glutatione come integratore può offrire, tra cui la protezione delle cellule dai danni ossidativi, il supporto alla funzione immunitaria e la promozione della detossificazione.

È importante scegliere il giusto integratore di glutatione, seguire le indicazioni di dosaggio e consultare un professionista della salute in caso di dubbi o condizioni mediche preesistenti. Inoltre, una dieta equilibrata e uno stile di vita sano possono contribuire a mantenere ottimali i livelli di glutatione nel corpo.