ARNICA MONTANA

CHE COS’E’?

L’Arnica montana è una pianta erbacea perenne rizomatosa, appartenente alla famiglia delle Asteraceae.

Il luogo di nascita per eccellenze dell’Arnica montana è rappresentato dai pascoli di alta montagna, dove il clima fresco, mite e soleggiato assicura le condizioni ideali per lo sviluppo della pianta.

Tuttavia, una delle tante virtù dell’Arnica montana è che può anche essere coltivata.

Arnica Montana: proprietà e benefici

FUNZIONI 

I fiori dell’Arnica montana, che sono di colore giallo-arancio e che sbocciano tipicamente tra luglio ed agosto, sono spesso impiegati al fine di ottenere prodotti ad uso medicinale.

Anche l’estratto di Arnica montana, ricavato dalle radici, o il rizoma possono essere contenuti in medicinali a bassa dose, in diverse forme farmaceutiche (compresse, gocce, crema, spray e fiale).

Arnica: proprietà, benefici e controindicazioni

L’Arnica montana e, nello specifico, le infiorescenze, i rizomi, le radici e le foglie contengono principi attivi vegetali, quali:

  • sesquiterpeni.
  • oli essenziali.
  • terpenoidi.
  • lattoni sesquiterpenici.
  • flavonoidi.
  • acidi fenolici, in particolare acidi clorogenici.

Tali composti conferiscono all’Arnica montana attività:

  • antisettiche.
  • antinfiammatorie.
  • antidolorifiche.
  • antibatteriche.
  • antisclerotiche.
  • antimicotiche.
  • antiossidanti.

APPLICAZIONI 

Grazie alle sue infinite proprietà, l’Arnica montana è adatta per:

  • favorire la cicatrizzazione delle ferite.

Processo di guarigione delle ferite: ipossia e traumi

  • dare sollievo al dolore, diminuire il gonfiore e proteggere i capillari, in caso stiramenti muscolari, traumi, contusioni ed ematomi.

Che differenza c'è fra livido ed ematoma? - Corriere.it

  • porre rimedio alle infiammazioni di bocca e gola.

Orecchio, bocca, naso e gola: il distretto “testa-collo”

  • alleviare i fastidi di punture di insetto.

Punture di zanzara: cosa sapere e i rimedi per alleviare il prurito | Ohga!

  • lenire scottature di lieve entità.

Curare le scottature solari con gli oli essenziali - Vivo di Benessere

  • porre rimedio a mal di gola, flebite superficiale e fastidi alle gengive associati ad avulsione dentaria.

Conseguenze di una estrazione dentale e cosa fare per prevenire altri danni? - Studio Odontoiatrico Cappelli

Inoltre, in cosmetica è possibile trovare l’Arnica montana come ingrediente di tonici per capelli e preparati anti-forfora.

Forfora: cosa fare al cambio di stagione » Farmacie Comunali di Cantù

COME UTILIZZARLA?

L’Arnica montana è disponibile in varie formulazioni:

  • fitoterapiche: tintura madre, estratto glicerico, olio essenziale.

Olio di arnica: proprietà, utilizzi e controindicazioni

  • medicinale low dose: granuli, compresse, gocce, fiale per uso interno; unguenti, creme, gel per uso esterno.

Arnica: usi, proprietà e controindicazioni - Melarossa

Affinchè il suo utilizzo risulti sicuro per il consumatore, l’Arnica montana non può essere impiegata per via orale nei dosaggi e nelle formulazioni tipiche della fitoterapia, perchè risulta cardiotossica, ossia ha effetti tossici sul cuore.

Pertanto, solitamente viene preparato un estratto idroalcolico, mediante procedure di diluizione e dinamizzazione (medicina delle basse dosi): questo consente all’Arnica montana di essere sicura per la salute di chi ne fa uso.

Gruppo Salute e Sicurezza

Per la realizzazione di pomate e creme, spesso l’Arnica montana viene mescolata ad altri importanti ingredienti, in modo da assicurare un’azione maggiormente incisiva.

Ad esempio, viene combinata ad altre sostanze dalle proprietà antinfiammatorie, come:

  • l’olio di mandorle.
  • il burro di karitè.
  • l’artiglio del diavolo.
  • la rosa mosqueta.

Ossigeno Ozono Terapia Ozono antinfiammatorio|ozonoterapia antinfiammatoria Azione Antinfiammatoria

Invece, altri ingredienti sono talvolta combinati con l’Arnica montana, al fine di realizzare prodotti che servono, ad esempio, a contenere l’evoluzione infettiva delle ferite.

Difese Naturali contro le Infezioni