NICHEL

CHE COS’E’?

Il nichel è un elemento chimico, indicato con il simbolo “Ni”.

SVG, Vettoriale - Simbolo Di Nichel. Elemento Chimico Della Tavola Periodica Su Uno Sfondo Nero Lucido In Una Cornice D'argento. Illustrazione Di Vettore.. Image 136832281.

NICHEL NELL’ORGANISMO UMANO

Il nichel è presente nell’organismo umano in quantità pari a circa 1 milligrammo totale ed è distribuito principalmente tra ossa, pancreas e saliva.

Il nichel agisce come cofattore enzimatico per diversi processi biochimici, legati a:

  • metabolismo di alcuni ormoni.
  • metabolismo del glucosio.
  • metabolismo dei lipidi.

NICHEL NEGLI ALIMENTI

Allergia al nichel: quali sono gli alimenti consentiti, cosa evitare e come scegliere le pentole | The Cooking Hacks (IT)

Il nichel è presente in molti alimenti, quali:

  • cereali.
  • semi.
  • grano saraceno.
  • frutti di mare.

Tuttavia, le maggiori quantità si trovano nei grassi vegetali idrogenati, in quanto il nichel è utilizzato proprio per la loro produzione.

FABBISOGNO GIORNALIERO

Il fabbisogno giornaliero di nichel è di 100 microgrammi ed è, generalmente, completamente soddisfatto dalla dieta.

ALLERGIA AL NICHEL

SINTOMATOLOGIA

In alcune persone si manifesta un’allergia al nichel, nota con il nome di SNAS o “Sindrome sistemica da allergia al nichel“.

Può comparire a qualsiasi età, in genere dopo l’esposizione ripetuta o prolungata a oggetti contenenti nichel, ma in alcuni casi anche al primo contatto.

Si verificano:

  • manifestazioni cutanee con dermatite da contatto (DAC).
  • reazioni allergiche al nichel contenuto negli alimenti.

Per quanto riguarda la dermatite da contatto (DAC), si tratta di uno sfogo cutaneo pruriginoso che compare quando la pelle entra in contatto con un oggetto contenente questo metallo.

In genere la dermatite compare tra 12 e 48 ore dopo l’esposizione al nichel e può persistere anche per due settimane.

Lo sfogo può limitarsi alle zone della pelle entrate in contatto con il metallo, ma può anche estendersi ad altre aree del corpo.

Oltre a prudere, la cute può arrossarsi, seccarsi, tagliarsi e ricoprirsi di piccole vescicole umide che seccandosi assumendo l’aspetto di una bruciatura.

Nei casi più severi è possibile che dall’area interessata fuoriesca del liquido essudativo.

Diagnosi e cura dell'allergia al nichel e Snas

FREQUENZA

La dermatite da contatto (DAC) è molto diffusa e riguarda il 30% della popolazione generale.

CAUSE

L’allergia al nichel sembra dipendere da vari fattori, anche genetici.

Come tutte le allergie, anche quella al nichel è causata da un errore del sistema immunitario, che reagisce alla presenza di questo metallo, in realtà innocuo, per difendere l’organismo dalla sua presenza: il nichel, riconosciuto come estraneo, viene attaccato tramite una reazione infiammatoria caratterizzata dal forte rilascio di istamina da parte dei mastociti.

Questa sostanza aumenta la permeabilità dei piccoli vasi sanguigni dell’area interessata e, di conseguenza, determina l’accumulo di liquidi (vescichette), globuli bianchi ed altre sostanze che andranno a distruggere l’agente lesivo; l’istamina, inoltre, è responsabile del problema finale, procurando il forte prurito a livello locale.

Una volta sviluppata l’allergia, il sistema immunitario si attiverà tutte le volte in cui l’organismo entrerà in contatto con il nichel, scatenando una risposta allergica.

Rafforzare il sistema immunitario » Gian Mario Migliaccio

DIAGNOSI

La diagnosi dell’allergia al nichel prevede una visita medica, nel corso della quale vengono analizzati gli sfoghi cutanei e l’esposizione al nichel. I sospetti possono essere confermati con un test specifico, il patch test, in cui si applica il nichel in crema sulla schiena, oppure, in alternativa, con il test d’uso, in cui si espone la pelle all’oggetto contenete nichel.

Il risultato è solitamente pronto nell’arco di 24/48 ore.

Patch Test Allergie

TERAPIA

Non esistono cure definitive per eliminare l’allergia al nichel. Tuttavia i sintomi della dermatite da contatto possono essere ridotti con l’uso di prodotti da applicare sulla pelle o medicinali da assumere per via orale:

  • creme a base di corticosteroidi.
  • creme dall’effetto lenitivo.
  • corticosteroidi da assumere per via orale.

Metronidazolo antibiotico: compresse, crema e ovuli - Farmagalenica

Di recente è stata proposta una terapia desensibilizzante, nel corso della quale vengono introdotte minime quantità di nichel, che vengono man mano aumentate per ottenere una tolleranza.

PRODOTTI NICHEL TESTED

La dermatite da contatto (DAC) si può presentare in soggetti sensibili al nichel, che utilizzano gel igienizzanti mani o creme corpo che contengono il metallo stesso.

I gel igienizzanti mani NUTRAGEL di NUTRA-BE srl hanno formulazioni “nichel tested“, ossia formulazioni attestate ed approvate da laboratori di ricerca, che, attraverso analisi chimiche specifiche, ne attestano l’uso proprio per i soggetti che soffrono di dermatite da contatto (DAC).

Infatti, i livelli di nichel nei gel igienizzanti mani devono essere inferiori alla parte per milione per non essere potenzialmente dannosi per l’organismo in soggetti affetti da Sindrome sistemica da allergia al nichel o, comunque, che soffrono di dermatite da contatto (DAC).