Nov 6, 2020

Acido Folico (Folati): Non solo in gravidanza

Categorie:
Acido Folico nelle verdure

La vitamina B9 (o Acido folico) è fondamentale per la circolazione del sangue, per la formazione dei globuli rossi, e quindi per il trasporto di nutrimento e ossigeno ai muscoli.

Si sente parlare spesso di acido folico/folati legato alla gravidanza: questa vitamina , però, non è utile solo in queste fase delicata per la donna, ma ha un’importanza notevole anche per gli sportivi e per la salute cardiovascolare.

L’acido folico è la vitamina B9 in sintesi, che troviamo nei comuni Integratori alimentari o negli alimenti fortificati come i cereali. I folati sono la vitamina B9 che si trova negli alimenti: nelle verdure a foglia larga, nella frutta (in particolare fragole, avocado, mele e kiwi), nei cereali integrali, nei legumi, nell’uovo, nei broccoli. Il limite del folato che è una vitamina termolabile, quindi con la cottura si può disperdere. Per questo è meglio assumerla attraverso frutta e verdura cruda come l’insalata, oppure con verdura non troppo cotta; in alternativa utilizzare specifici Integratori alimentari a base di folati, ossia la vitamina biologicamente attiva nel nostro organismo.

La vitamina B9 è molto importante per il metabolismo dei globuli rossi, per la coagulazione del sangue, perché partecipa insieme alla vitamina B6 e B12 a mantenere bassi i livelli di omocisteina. E livelli troppo alti di omocisteina sono pericolosi a livello cardiovascolare, quindi per il rischio di infarti e ictus, perché portano alla formazione di coaguli a livello cardiocircolatorio. Per questo motivo una corretta integrazione con la dieta di folati protegge anche il cuore.

In caso di anemia questa può essere dovuta proprio a carenza di folati. In questo caso si chiama anemia
megaloblastica, e non è dovuta ad una carenza di ferro.

Non ci sono eventuali problemi legati ad eccesso da integrazione di folati in quanto la parte non metabolizzata dal nostro organismo viene eliminato con le urine. Proprio per questo motivo soprattutto se si è in gravidanza è fondamentale assumere integratori a base di acido folico/folati, in particolare nei primi tre mesi appena prima del concepimento e nei primi tre mesi della gravidanza, ed è consigliato proseguire fino al parto. Anche perché l’acido folico partecipa alla sintesi del Dna e alla replicazione cellulare. Per questo i difetti congeniti nei bambini come la spina bifida sono dovuti alla carenza di acido folico.

Anche per l’attività sportiva risulta utile un assunzione di folati per la circolazione del sangue, la formazione dei globuli rossi, e quindi per il trasporto di ferro, e ossigeno ai muscoli.